parole citate…

“tutti mi fanno la corte e i miei benefici suscitano il divertimento generale. Ma in tanti anni e tanti secoli a nessuno è mai passato per la testa di scrivere, come atto di riconoscenza, un encomio sulla pazzia.”

“è mia abitudine dire le cose come stanno, così come mi viene…”

“senza bisogno che io apra la bocca, il mio volto è lo specchio sincero dell’anima.”

“…ogni piacere della vita stessa dipende solo da me.”

“…io stessa, la Follia, sono donna.

“…ciascuno trova bello il compagnio”

ELOGIO DELLA FOLLIA

**************************************

” A saper sorprendere, si vince sempre la partita. Le energie dell’avversario, infatti, vengono momentaneamente annullate, cosicchè esso non può reagire, ci si avvalga o meno di mezzi straordinari.”

“io non cerco storie, ne ho già in abbondanza: io cerco l’origine. E’ questa infatti, la legge eterna dell’amore: gli individui nascono l’uno per l’altro solo nell’istante in cui cominciano ad amarsi,”

DIARIO DI UN SEDUTTORE

************************************************

“Ho fritto un uovo sul cofano e ancora non avevo acceso il motore”. 

“A chi non piacciono i crauti”

AVVOCATOLO

***********************************************

“a settembre vado a scuola e trovo gli amici, la maestra e… il principe tutto rosa, con gli occhi ‘zzurri e i capelli biondi”

LA MIA PICCOLETTA QUANDO DICE CHE E’ CONTENTA DI ANDARE ALLA MATERNA A SETTEMBRE… MA CHI GLIELO HA DETTO CHE I CAPELLI SONO BIONDI E NON GIALLI???? MMMM PERò HA I GUSTI UN PO’ DIVERSI DAI MIEI!!! I MORACCIONI MI PIACCION DI PIU’!

********************************************

” se siete imbarazzati senza aver fatto nulla, per paura di essere brutti, poco eleganti, o di balbettare, o non sapere cosa dire, vi si aprono due strade: a)quella eroica: dire come vi sentite. E’ consigliabile però in una situazione a due oppure di fronte ad un pubblico vero e attento ad esempio quello di una conferenza. Da evitare in situazioni di gruppo informale di persone poco attente (io sono questa! hihihi!!! non mi si nasconde per niente!)

b)quella facile: cercare di mantenere l’autocontrollo, non fare assolutamente niente, guardare con interesse gli altri, ascoltare, cercare di capire senza preoccuparsi di dover dire qualcosa, cercare di rendere a se stessi il più familiare possibile la situazione dal momento che l’imbarazzo diminuisce quanto più una situazione è familiare e prevedibile

Conclusioni
Sentirsi in imbarazzo non è per nulla piacevole e per quanto possibile si cerca in ogni modo di evitare occasioni che possano alimentare questo stato emotivo. Tuttavia, l’imbarazzo rivela ciò che per noi conta, il valore che attribuiamo agli altri e alle cose. Imbarazzarsi di fronte a qualcuno significa riconoscergli che per noi è importante, in un certo senso è come rendere omaggio al nostro interlocutore. In effetti, come sostiene D’Urso (1990), se l’imbarazzo parla un po’ male dell’imbarazzato, parla bene dell’imbarazzante o comunque segnala che gli viene attribuito valore e questo, da un certo punto di vista e in talune circostanze, non può che attribuire un fascino sottile alla relazione.

WWW.BENESSERE.COM

Annunci

25 pensieri su “parole citate…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...