Hey tu, ricordi?!

Qualche tempo fa (neanche troppo), ho confessato ad un mio amico di blog che per riuscire ad ironizzare su se stesso e sugli altri, si deve avere una gran bella testa. E di belle teste non è sempre facile incontrarne…

Poi sistemando nella mia vecchia scrivania, a casa dei miei, cercando una cosa ho scovato i diari delle superiori… Li ho conservati! come tante altre cose che sono stipate li dentro…! Tra l’altro mi sono accorta che all’epoca non avevamo i cellulari come oggi, quindi per comunicare usavamo tutti il mio diario! haha!

IMG_20150908_155206    IMG_20150908_145109

questi due “avvenimenti” mi hanno fatto venire in mente di trasformarmi un po’ in Maria de Filippi per fare un C’è posta per te, casalingo!

Dopo pochi giorni dall’inizio del primo anno delle superiori mi hanno messo in banco con un tipo. La prima cosa che gli ho detto è stata:” Mi dispiace!”. Lui, dopo avermi preso forse per pazza mi ha chiesto il perchè, cosa avessi combinato…! Quello fu un evento profezzistico: da quel momento ho passato quasi tutti i miei 5 anni di ragioneria in banco con lui o con un altro ragazzo. Visto che loro erano considerati un po’ irrequetini, ed io più tranquillina (avevano proooooooprio ragione, i professori mi avevano affidato il compito di redimerli… Ma mi sa che è stato il contrario!

Io ero abbastanza bravuccia a scuola e sono stata sempre una ragazzetta con la testa sulle spalle, ma chi mi ha conosciuto un tantino di più qui sul blog, forse ha capito che sono anche un po’ caciarotta!

Quindi io credo che in quegli anni avessi trovato un amico. Uno di quelli con cui potevo parlare di tutto, essere me stessa, seria, allegra… Appena visto non credevo che avrei instaurato allora un così bel rapporto con lui!

Avendo lui l’aria da trascinatore che sembrava che non gli importasse di nulla e di nessuno (invece non era così), qualcuno lo considerava cattivello. A Panny Pat, come tutti i ragazzi di quella età, piaceva prendere in giro e giocherellare. Ma a mio parere non lo faceva mai con cattiveria, ma giocava ed ironizzava. Non era uno di quelli che sfotteva per fare male, ma usava il cervello per creare interazioni. Questa è una caratteristica che ho sempre apprezzato nelle persone.

E’ stato un periodo molto bello: mi trovavo bene a scuola, avevo degli amici al di fuori con cui uscire…

Con Patrizio abbiamo iniziato a vederci anche al di fuori delle lezioni ed ho scoperto che ci si poteva parlare di tutto e non era vero che era attento solo a se stesso. Mi chiedevano perchè fossi sua amica e perchè mi piacesse così tanto esserlo… Evidentemente chi me lo chiedeva vedeva solo superficialmente, senza provare a conoscere…!

Chissà se ricorda che ha provato ad insegnarmi ad andare in motorino col suo, mi sembra, SH. Dopo due volte ci ha rinunciato dicendo che era meglio se rimanevo dietro!

Per due anni come insegnante di diritto abbiamo avuto un prof come quelli dei film… Non si crede che possano esistere, invece a noi era capitato! Una volta stavo giocando con Pat e sono scoppiata a ridere cercando di non farmi vedere… Il prof ha pensato che invece lui mi avesse fatto piangere e lo ha buttato fuori (tanto a lui non avrebbero fatto nulla!). Tutti volevano consolarmi ed invece io mi scompisciavo!

Per tornare a casa da scuola prendevamo l’auto per tre fermate e Fabrizio, un altro compagno di classe, spesso non mi faceva scendere quando avrei dovuto per andare a casa e mi tratteneva, così io “volontariamente” rimanevo sull’autobus e facevo un giretto!

Ho assistito alle tecniche di conquista di Pat… Un giorno ha comprato un borsone e lo ha riempito pdi caramelle di ogni genere per regalarlo alla ragazza che gli piaceva! Confesso che, essendo stato tale borsone parcheggiato da me per un po’, qualche caramelluccia me la sono pappata! ups!

Qualcuno pensava che mi piacesse… ma perchè, ci si deve per forza solo piacere???? cioè comunque per essere amici ci si deve piacere per forza! haha!

Dopo la maturità abbiamo continuato a vederci, insieme anche a Fabrizio e a Cristina (altra compagna). Eravamo gli amici del mercoledì, perchè se non riuscivamo a vederci più spesso, almeno quel giorno era dedicato al nostro gruppetto!

Mi ricordo che un anno era andato in vacanza in giappone o new york e mi ha mandato una cartolina per ogni giorno in cui era li!

Ora col tempo e diverse abitudini di vita ci siamo allontanati ed è tanto che non ci vediamo. Però due annetti fa stavo tornando da un convegno di lavoro vicino alla sua attività. L’ho cercato e c’era! Abbiamo parlato un bel po’ e mi ha accompagnato al treno. E’ sempre lo stesso di allora. Cioè… ora è un uomo, con qualche anno e muscoletto in più. Ma ho trovato sempre la stessa persona a cui volevo tanto bene un tempo!

Se di nuovo non siamo rimasti in contatto è stata colpa mia, perchè in quel periodo era appena arrivata Lia, stavamo organizzando una convivenza numerosa in casa, io lavoro 2 week end al mese e gli altri due sevono per recuperare. Non abitiamo più vicini come un tempo che praticamente potevamo fare un fischio e ci sentivamo!

Ora mi piacerebbe rivederlo, come pure fabrizio e cristina!

Ho visto che sta su fb, ora gli mando il link, anche se mi vergogno un po’, visto che ho detto tante cose in questo post. Ma chisseneimporta, tanto al massimo non mi risponde!

IMG_20150908_145255 IMG_20150908_160739 IMG_20150908_154042IMG_20150908_145031 IMG_20150908_160826

IMG_20150908_145630 IMG_20150908_151119 IMG_20150908_143355

Annunci