Avevo voglia di scrivere qualcosa…

Avevo voglia di scrivere qualcosa…

Non so cosa. Non mi viene in mente nulla di particolare. Ho la testa vuota. Oppure i pensieri sono troppo affollati.

Ci sono persone che durante le feste si appallottolano. Io vorrei appallottolarmi ora. Perchè? Boh. Senza motivo apparente. Il mio natale é stato perfetto e pieno.

…ricordi di natali passati con tutte quelle persone che non ci sono più, quando eri spensierata e dovevi solo aspettare santa claus.

Quest’anno babbuccia sono io! Mi sono divertita e scompisciata, momenti mi cappotto per saltare sul terrazzo dalla finestra, ho perso i pantaloni mentre lasciavo i regali…!

Mi è scappato da ridere, ma questo mi regala anche un pò di nostalgia di quando ero io la bambina che batteva le manine.

A volte mi piacerebbe vivere una vita essendo diversa, sia fisicamente che di testolina. Non so perchè…

Mi sa che però alla fine io mi piaccio pure come sono eh. Perchè sono positiva ed ottimista, ma ogni tanto mi va anche di appallottolarmi e sentire un pó la voce del silenzio…

Oppure chiudere gli occhi e far finta di essere in un posto lontano dove le dune sabbiose e sinuose fanno l’amore con l’orizzonte, con la complicità del cielo e del sole e del vento caldo e speziato…

Hai presente quando ti siedi in riva al mare, o al lago, per fare rimbalzare i sassi sulla superficie dell’acqua? Ti senti il re del mondo perchè nelle cose semplici sta il senso della vita… Di un’emozione che è vita… Della vita che è emozione, che non ha voce perchè non servono parole per squarciare la protezione del cuore.

Proprio come quel sasso che scuote la superficie, ma poi va giù, nella profondità più nascosta e fa vibrare i pensieri e i sentimenti.

Queste cose semplici, come uno sguardo, una carezza, un pizzicotto, mi accarezzano il cuore e ni fanno scaldare dal sole, anche se non c’è.

Non si vede solo con gli occhi… È questione di sentirsi, e a volte magari è solo questione di risintonizzare la frequenza….

Non rileggo prima di pubblicare questa cosa che ho scritto perchè, all’inizio non sapevo se e cosa avrei scritto.

Avevo solo voglia di scrivere…

Ora dopo avere parlato con chiunque abbia voglia di leggermi mi sento meglio… E se nessuno avrà tempo da dedicarmi sarà come avere riempito la pagina di un diario.

Voglio concludere abbracciando quei miei amici di blog che mi aiutano spesso a non scappare, oppure mi fanno fare tante risate e belle chiacchiere!

IMG_20151221_153246[1]

IMG_20151224_231005IMG_20151225_215949

IMG_20151225_215156

Annunci

251 pensieri su “Avevo voglia di scrivere qualcosa…

  1. È bellissimo lanciare i sassi nel lago, è bellissimo quel silenzio intorno…. È…. Lo facciamo anche in Polinesia quello di lanciare i sassi? 😄😄😄

    Ps. Ti ho scritto una mail, cerco di mantenere le promesse se ci riesco…. 😘😘😘

    Mi piace

  2. Mi commuovi assai, babbuccia mia: mi sento più simile ad un vitellino da latte al quale sia stato dato da affettare cipolle, invece che ubriacarsi del lattuccio materno… Scherzi a parte, sono deliziato dal tuo sapere essere una babbuccia così dolce e teneramente poetica. Alcune tue espressioni mi hanno incantato, trasportandomi in una dimensione fatta di luce e immensa spazialità d’emozioni e sentimenti…
    Felicissimo di averti conosciuta ricambio l’abbraccio con un abbacchio dei più saporiti ed una carezza di profumata polenta con brasato…
    Bacio più che mai dolce di poket coffee…

    Mi piace

    • Tu traaformi in poesia qualsiasi cosa…
      Pure i miei pensieri da capretta riesci a far diventare filosofici!
      Grazie a te delle nostre strane e divertenti chiacchiere!
      Ecco… Ora mangio le pappe che mi hai mandato virtuali!
      E ricambio l’abbraccio divorando il cioccolatello!

      Liked by 1 persona

          • Non tanto sconnessa sei, se ti vedi pistacchio e ti aggiri barbuta: sei forse dell’Isis? Devi sapere che ai poeti piace sgranocchiare l’Is-tante dell’Is-trice, quello che punge ma intriga…

            Mi piace

          • Mai provato il pistacchio siriano? Dicono che gli integralisti ne vadano matti. Tanto da avere fatto tutto sto can can solo per potersene assicurare l’esclusiva. Ci fanno pure il gelato con il pistacchio. Pensa cosa sarebbe d’estate senza il gelato al pistacchio…

            Mi piace

          • Calmati piccola: volevo soltanto essere gentile. Hai ragione: basta parlare di pistacchi. Lasciamoli a quegli sciamannati e farlocchi di integralisti. Lasciamo loro l’impressione di dominarci con il pistacchio. E noi ce la godiamo con un bel cono… va meglio fragola e limone? Oppure caffè e nocciola… Ma dimmi te il gusto che preferisci. Io ne riempirò le bombe da sganciare su quei reprobi guerrafondai……

            Mi piace

          • Una latticina dipendente? Una che per una dose di latte venderebbe pure la fiorentina fumante e olente sul piatto spaparanzata?… Non ci posso credere! Dunque ci hai la flebo di latte e ti fai di latticini… Massì: il mondo è bello perchè vario. E c’è chi si ubriaca con un fumante cappuccino….

            Mi piace

          • Ah eccoti rinvenuta mia dolce e lattea Poppea… Aspetta che ti scaldo che ti bevo col caffè… Ma tu non scaldarti troppo che sennò mi sciogli il frollino…
            E non impazzire mi raccomando che la panna impazzita poi fa disastri: ho visto macchine deragliare e treni sbandare a causa dei vetri appannati. I conducenti avevano bevuto troppo latte dalla panna impazzita… Tu ne sai qualcosa?…

            Mi piace

          • Se mi bevi poi non esisto piu…. Aspetta un po che sono ancora giovine! Il frollino me lo pappo!
            Non ci son problemi di deragliamenti che il latte lo bevo freddo e liscio non corretto!
            Che tragedie anche solo con un po di latte oh!

            Liked by 1 persona

          • Cerchiamo di fare il punto, bella mia: Iglesias(Julio)cantava se mi lasci non vale. Adesso tu vieni a dirmi se mi bevi non vale(non esisto più): a chi devo dare ascolto? Io ti bevo, così taglio la testa al bicchiere di latte e il toro si fa i fatti propri, altrimenti ce n’è anche per lui. Visto che l’ultima volta mi ha fatto deragliare senza il settebello(inteso come profilattico, nel senso della profilassi contro le tragedie da mancanza di latte. Sai, ho sentito strane storie su una giovane virgulta che è stata arrestata per avere saccheggiato un’autocisterna che trasportava latte per l’industria casearia della ciociaria. L’hanno ritrovata con una panzetta che non ti dico.Solo che era così beata e simpatica che i militari si sono offerti di portarla al bar per concludere la spanciata alla grande, con un cappuccio di quelli sacrosanti con la brioche… E adesso mi raccomando di non riderci sopra: la realtà è la realtà. Ed è abbastanza drammatica. Dunque non vale prenderla sottogamba… Ma tu sai qualcosa di più di questa gentile fanciulla? Dicono che se vede un bicchiere di latte liscio e non corretto, sia capace di fare follie…….

            Mi piace

          • In genere in piedi, qualche volta in orizzontale, ma più spesso seduto col cervello tra le mani, tutte impiastricciate d’inchiostro, mentre cerco di fare bere un goccio ai neuroni…

            Mi piace

          • E’semplice:lo risucchio come fossi aspirapolvere. E lui viene, dannazione se viene, corre come un torrente di montagna. E poi vedi gli angeli, gli gnomi e ci fai pure lo zabaione…

            Mi piace

          • Ma non erano nani, quelli che bazzicavano Biancaneve?… Non capisco perchè degradarli a gnomi. Non oso immaginare se dovessero mai sentirti… Tu cerca di non morire, che ti voglio bianca di zucchero a velo, pandorina mia…

            Mi piace

          • Mamma mia che serraglio! Ci manca solo Ezecchiele lupo cattivo e Amelia la fattucchiera che ammalia… E io che dovrei fare Paperoga, oppure mago Merlino? Detto in tutta confidenza preferirei essere Aragorn, almeno lui mena botte da orbi peggio che un fabbro. E nella compagnia ci metterei pure gli anelli, quelli per essere invisibili e non pagare il biglietto al concerto…

            Mi piace

          • Vuoi che sia il tuo Lancillotto?Allora rimetti a posto la spada e fatti Ginevra, che io con Artù nun ce sto, lo vo’capì? A Posillipo ti ci porto, ma da Ginevra….Il biglietto non ti preoccupare che lo pago io…….

            Mi piace

          • Ahi che imprudenza! Ma come è potuto succedere che una babbiuccia senza barbbiuccia si presentasse al cospetto degli assatanati divoratori di regali in modo così insensatamente provocatorio?… Il tribunale decreta e sentenzia: trecentosessantacinque frustate con frusta piumata, ovvero di piume che fanno faticare di più il frustante che dolere il frustato…

            Mi piace

          • Spero che la colpa non sia da attribuire a me… Non credo di annoiarti più di tanto con le mie mattane.Cerco soltanto di fare del mio meglio per farti babbuccia ilare e deliziosamente sorridente… In quanto alle piume non preoccuparti,se non sopporti le piume, ci sono anche le fruste di cuoio.Ma io non le userei mai: io sono pacifista e non violento per definizione e sostanza………

            Mi piace

          • Troppo delicata sei babbuccina mia, neanche con una piuma ti si può frustare. Dunque come posso infliggerti la pena che ti tocca, se toccarti non posso? Allora mi riserverò di punirti tirandoti leggermente la barbuccia da babbuccia…….

            Mi piace

          • Maledetti loro! Come fanno a sovvenirti così infami da rubarti l’attenzione che desidero tutta per me?…Senti, fammi il favore di toglierti la barbuccia,rigirargliela al collo, strangolarli e metterli in pentola: il risultato lo daremo in pasto ai porcetti……..

            Mi piace

          • Masssì, maddddaì! Come fai a non ricordarti di loro? Erano quelli che ti accusavano di essere troppo bbbbona e volevano rifilarti un’aspirapolvere in cambio di un’astronave. Dannati loro!… In ogni caso:donna babbuta sempre piaciuta, si dice dalle mie parti… Io ci aggiungo: donna mammuta sempre temuta…

            Mi piace

  3. è bello quando si scopre che ognuno di noi può essere “Proprio come quel sasso che squote la superficie, ma poi va giù, nella profondità più nascosta e fa vibrare i pensieri e i sentimenti.”

    Liked by 1 persona

  4. Molto bello… A me il massimo di rimbalzo è tre volte… Però devo dirti che non importa quanto rimbalzano, ma il tentativo di vincere la forza di gravità che vorrebbe tirarli giù… Ciao Alessia! Un abbraccio

    Mi piace

  5. Ciao bellezza!
    Hai scritto molto bene, con il cuore e si sente.
    Ogni tanto bisogna proprio resettare le frequenze, chiudere gli occhi e trovare un po’ di pace dentro.
    Se poi uno è così bravo da srotolarsi e tornare in superficie più carico di prima, allora è anche meglio.
    Mai stata brava a far rimbalzare sassi, i miei colano sempre a picco……sarà per questo che mi piace andare sotto….vado a fare compagnia ai miei sassi.
    Avevo voglia di fare biscotti oggi, ne vuoi uno?

    Mi piace

    • Ciao meletta!
      Non lo so se ho scritto bene perche quel che mi veniva in mente, anche sconclusionato e senza filo ho scritto.. Avevo bissogno di tirare fuori ste cose…è si. Ogni tanto serve proprio spengere tutto.
      L’ho capito che ti piace andare sotto. Mi sa che c’è un mondo affaacinante…
      Ovvio che voglio i tuoi biscotti! Che domande! Ho messo su il caffettino!

      Mi piace

  6. Si sente cara Alessia che avevi voglia di scrivere e hai lasciato parlare il tuo cuore…si sente che sei bella, positiva ed ottimista, ma talvolta hai anche bisogno di appallotolarti e ascoltare il silenzio…in certi momenti abbiamo la necessità di essere come siamo e con questo post tu l’hai proprio trasmesso…:-)
    Ah sono felice che il tuo Natale sia stato ricco e pieno!! Un bacino

    Mi piace

  7. Troppo spesso io mi appallottolo. Poi qualche volta mi “dispallottolo” e riesco a essere anche positiva, ottimista, leggera e persino divertita e divertente. Meglio essere più spesso solari, poi quando arrivano i momenti di appallottolamento te li godi anche di più 🙂

    Mi piace

    • Ecco ale! Che bella cosa mi hai detto… Servono anche i momenti di appallottolamenro e riflessione x stare con se stessi… Si deve stare bene con se stessi proma di trovare equilibrio con l’esterno…!
      Servono entrambi i momenti… Senza esagerare! Un bacino cara!

      Mi piace

  8. Scrivere è sempre utile e liberatorio… ti comprendo e prima o poi io passo a leggere… come ora.
    Ti comprendo a volte ci si sente nostalgici senza una precisa ragione… io voglio credere che sia il mio inconscio che medita ma che è tanto buono da tenermi all’oscuro di “cattivi pensieri” e quindi tutto sembra solo una strana sensazione ^_^
    non so se è chiaro… sorry ❤

    Mi piace

  9. Pingback: Cin Cin! *e, sembro un po’ i righeira! | ilmioblogpercaso

    • si servono anche sti momenti… e anche unpo di malinconia a volte…
      ps. dico un segreto solo a te… stavo saltando dalla cameretta sul nostro terrazzo! quindi il salto era breve! ma io tutta sta agilità non è che ce l’ho!

      Mi piace

  10. 🙂 bella sorpresa che sei…<3

    ah per rispondere al sondaggio del post precedente (perchè rispondo qua e non lì è cosa che ignoro :P) pigiamone coccoloso tutta la vita…più è antisesso meglio è 😛 in famiglia c'è stato un periodo in cui venivo sfottuta per i miei calzini ad Agosto (sì una volta l'ho fatto, lo ammetto!), ma ti posso testimoniare che ci sono uomini (tipo Mr. Vain per citarne uno a caso) che sono termosifoni ambulanti anche in pieno inverno e il massimo che gli ho visto indossare la notte è stata la t-shirt dei Simpson a maniche corte, per giunta…ehm…uomini…si, vabbè si fa per dire XD

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...