Ci vorrebbe il vento…

Come hai fatto? Perché lo ha fatto?
Sei arrivato in punta di piedi e sei entrato dentro di me…
Sei riuscito a camminare a modo tuo nei miei pensieri, dietro ai miei occhi.
Ho sentito il tuo odore, poi sei sceso alla bocca e mi hai fatto gustare il tuo sapore… Io lì, proprio li, superata la gola avevo messo un cancello, un lucchetto che tu hai scassinato. Sei arrivato al nucleo bollente che avevo ibernato… Ma il magma incandescente che non ricordavo di avere ha incendiato tutto… Mi hai presa per mano e mi sono vista con i tuoi occhi. Dicevi che riuscivi a specchiarti in me, che mi avresti camminato accanto…

Poi sei sceso più giù e hai travolto ogni mio senso… Ti ho sentito nei miei respiri, nei miei battiti… A lungo hai danzato sopra di me, sopra il mio corpo nudo e assetato di te, di noi, della tua pelle, dei tuoi respiri dentro ai miei… E ci siamo scambiati tutto quello che potevamo scambiare, mescolandoci l’uno nell’altro… I battiti che rallentavano, poi acceleravano al ritmo del nostro possederci. Ho abbandonato tutti i miei orpelli, le mie paure, nuda di ogni vestito e pensiero, davanti a te, con tutte le mie cicatrici che tu volevi cospargere di miele…

Invece ci hai tirato il sale. e come brucia ora tutto questo…

Ora dove sei? Perché hai trovato l’uscita? Le tue impronte sono rimaste dentro di me, come le orme sull’ardente deserto… Ci vorrebbe il vento… Non puoi essere tu ora soffiare sul mio animo per spostare la sabbia e cancellare il tuo passaggio…

Nessuno potrà riempire quel mio pezzettino di cuore, perché ti appartiene…

Ora posso solo aspettare la marea, che come in spiaggia arriva e porta via con sé le scritte lasciate sul bagnasciuga…

Per una cosa devo ringraziarti però… Hai finalmente riaperto la porta del mio cuore, e stavolta non la chiudo, semplicemente la accosto, in attesa di una nuova brezza, un brivido che faccia ancora vibrare tutti i miei sensi, per potere gustare quel sapore così buono e intenso.

E allora respiro e aspetto un nuovo giorno e un nuovo orizzonte…

 

girl-1521914_960_720

 

 

Annunci

299 pensieri su “Ci vorrebbe il vento…

    • Ciao caro! grazie! quanto tempo…

      A volte i nuovi orizzonti sono ancora piu emozionanti e coloranti… basta volerli aspettare… cmq no, alla fine lei non chiude piu la porta, ma aspetta una nuova sorpresa!

      scusami ma per un po’ non sono riuscita a venire su wp… ora vengo a leggere un po’ da te… piano piano sto recuperando cio che avevo perso…

      Liked by 1 persona

      • Si, infatti volevo intendere con “lui” l’ultima volta. =) Tranquilla, per come la vedo io il blog non è un ‘do ut des’. Passa se e quando vuoi, sei e sarai sempre la benvenuta. leggerti è sempre bello

        Mi piace

        • a volte le ultime volte sono piu importanti delle prime!

          sicuramente non la vedo neanche io cosi, come scambio… il blog è uno svago… una cosa bella per condividere pensieri con gli amici di blog… io son stata assente per due mesi, sia a leggere voi, che a scrivere da me…
          ma tu sai benissimo quanto mi piace leggerti e chiacchierare con te… e appena posso, ora che ho pc a disposizione vado a recuperare gli scritti di chi mi piace leggere, o con chi mi piace chiacchierare! per questo ora salto da te!

          Liked by 1 persona

  1. Fiuuuuu!!!!!!Que calor!!!!!…Ehi muchachita tienes sangre caliente!!!! altro che mozzarellina o caciottella: ho davanti a me una peperoncina che brucia e infiamma. La prima parte è sconvolgente, il finale un po’meno. Ma capisco la necessità di riappropriarti di te stessa (nel senso del personaggio, naturalmente). In ogni caso complimenti a iosa ed ovazione furiosa.
    Baci e ancora baci…….

    Liked by 1 persona

    • Uh uh… Avevo letto “tiene sangria” invece che sangue caliente…! Ellloso che rovino sempre tutto! Ma lo sai che io son capretta!
      Eh… Quando i sensi si infiammano altro che peperoncino e calor…
      Beh non sempre puo esserci il lieto fine… Che poi secondo me finisce molto bene invece, perche lei ha disibernato e scarcerato cuore e sensualita ed ora è pronta a nuove cose!
      Davvero ti è piaciuto?
      Sbaciuzzi ventosi a te!

      Liked by 1 persona

      • Sono ancora tutto accaldato, delizia mia, nonostante abbia fatto doccia scozzese e mi sia inabissato nella vasca ripiena di cubetti di ghiaccio… Certo che mi è piaciuto: come scrittura la prima parte; come finale proprio quel richiamo ad una vita finalmente liberata… Dicono che la lingua batta dove il dente duole. Dunque, se tu hai letto sangria, è perchè in fondo non ti dispiacerebbe un bel bicchiere di sangria. Quindi sotto con la sangria, per festeggiare il tuo lavoro di scrittrice……..
        cin cin!……

        Mi piace

        • Ahahah! Ammazza addirittura dentro al ghiaccio! Allora mo serve na corsetta delle tue e finisc di tonificarti! 😁
          Beh certo bevo tutta la sangria e poi mi metto a ballare sui tavoli che mi ciycco solo al nominarlaaaa!
          Ecco… Mo lavoro di scrittrice mi fa proprio ridere… Ahahahah ma quando mai! 😘😘

          Liked by 1 persona

          • Ma chi l’avrebbe mai detto? Vederti pure ballare sui tavoli con gli avventori d’intorno a battere il ritmo e tu che intoni un flamenco da strappare il cuore petalo a petalo a los caballeros… Troppa sangria, troppa: muchacha, credo che dovrò tornare ad immergermi nel ghiaccio. Però sappi che rischi di avermi sulla coscienza. Dalle parti della mia vasca da bagno m’è parso di vedere un orso polare…….

            Liked by 1 persona

  2. Pare superata! Nella vita tutto serve e tutto passa. Se il vento è forte porta subbuglio, scompiglia, disordina, qualcosa trascina con sé… e non resta che sistemare, pazientemente. Lucidare le cose a cui teniamo e magari gioire per aver perso qualcosa di vecchio o, magari, trovarlo rotto in mezzo al caos e decidere finalmente di buttarlo via.
    Che nuovo vento forza 9 sia con te!😊 Ciaooooo

    Liked by 2 people

    • Ivanottooooooo! Chissa se ti è piaciuto…
      Oh ho scaricato la app, cosi forse riesco a leggervi! Quindi posso venire a recuperare i tuoi raccontiiiii! Non vedo l’ora! Immagino tu stia saltando di gioia! 😁😁😁😁😁😁😁

      Mi piace

      • Eccerto che mi è piaciuto! (E magari mi verrai a raccontare che è scritto di getto… Mmm… )
        (Forse? Ma come forse!? 🙂 )
        Altroché, ho già sfondato un lampadario! 😛 Ma non c’è fretta, hai tutto il tempo che vuoi…
        Ogni bene!

        Liked by 1 persona

        • Tesorooooooo! Tu ci credi che io in questo momento ti stavo leggendo… Ed ho letto tutto ma tutto ci9 che avevo perso…. Tanta roba davvero… Sei uno spettacolo! E sai che ora che ho finito mi spiace un po… Ho gustato i tuoi post! Quanto me piace quello e come scrivi!
          Giuro che é scritto di getto…
          Anzi un pezzino lo avevo scritto il gg prima su fb perche mi sentivo cosi… E poi il gg dopo, visto che continuavo a sentirmi cosi ho iniziato a immaginare altro… Ma come veniva é stato scritto… E se vede! 😁
          Sbaciuzzi e ogni bene!
          Mi hai detto ogni bene quindi sei andato a nanna! Notte notte!

          Mi piace

  3. Meraviglia! In questo pezzo c’è tutta la tua dolcezza, Alessia.
    L’autunno è una stagione ventosa, porterà il vento dell’est – quello dei cambiamenti –
    a cancellare le orme. 😉
    Un bacio e… non mancare più da qui per così tanto tempo o … grrrrrrr!!!

    Liked by 2 people

    • Vero verissimo… Probabile a tutti capiti prima o poi… Ma neanche poi è detto, dai!
      Brava che sei! Ha ragione chi ci fa male non merita neanche la ns tristezza!
      Piacere cara! Sto tornano in questi gg su wp… Pian piano vengo a conoscere i nuovi amici di blog!

      Mi piace

    • Ciao! Ecco beh.. Manco io sono avvezza alla prosa! 😁😁
      Nel senso che non so scrivere. E di solito qui appunto miei pensieri come vengono senza rileggerli… Sta volta mi sentivo cosi, un po ventosa… E cmq son situazioni che capitano… Cmq non ho le capacita di seguire le regole di scrittura!
      Pero…. Dai dai mi dici come avresti chiuso?

      Mi piace

      • avrei chiuso proprio con quel “e allora respiro”! Un atto che riempie di significato quanto detto in precedenza : sarà vita e amore al di là del senso prettamente fisico. Una sorta di soddisfazione nell’ammettere che si ci sarà futuro, una qualche strada pronta a essere unica e irripetibile.
        P.s. le regole della scrittura sono insite nella capacità emotiva di chi scrive.
        Poi se ci si mette anche un po’ di capacità strutturale, sintattica, discorsiva beh, non guasta di certo 🙂
        Ciao

        Mi piace

        • buongiorno e buona domenica! la mia è lavorativa…
          oh beh.. non avevo letto bene, scusa! del fatto di chiudere proprio con e allora respiro…
          si si… deve per forza essere cosi. queste son cose che capitano spesso, e non ci si puo chiudere, ma superato il momento e metabolizzato il tutto si deve ricominciare il cammino… altrimenti è un macello!
          ecco, io non essendo scrittrice non conosco queste regole. e non troppo spesso scrivo raccontini, ma di solito parlo di stati d’animo…!
          ciao!

          Liked by 1 persona

    • Oh… Che bello che sei passato anche qui.. Grazie!
      E ora mi hai messo in crisi… Dici che nulla è cambiato? Secondo me si… Lei é maturata e ha capito che n. Serve a nulla rimanere rintanata in un posto senza pericoli… Fa meno male o meno paura… Ma si rimane fermi… Non si cresce e non si vive!
      Grazie e buona serata!

      Mi piace

  4. Ciao Alessialia, questo è il primo post che ho letto e mi sono sentito così ben rappresentato per quel magma nel cuore e quella porta non più chiusa, ma lasciata socchiusa in attesa prudente, ma ormai tranquilla.
    Le tue parole descrivono egregiamente questo stato emotivo, queste emozioni di rinascita a volte dolorose dopo grandi passioni. I tormenti che alla fine di tutto puliscono le ferite, e il mare in conclusione, amore presente di madre terra che con le sue onde perenni lambiscono con dolcezza, ma decisione quei segni di una spiaggia destinati a non essere per sempre. Bellissimo post, mi ha lasciato una splendida sesazione, hai un bel dono con le parole! Sono proprio contento di iniziare a seguirti, ti leggerò con piacere! 😉

    Liked by 2 people

    • uh mamma! ma lo sai che io stavo leggendo te…!
      son contenta che questo mio post ti abbia lasciato belle sensazioni… le stesse che ho provato io scrivendolo… questo è uno stato d’animo spesso comune e presente per il vissuto di esperienze… fanno male si, ma fanno anche crescere… e poi a rimanere rintanati e protetti, non si cresce e non si evolve… un po di coraggio e ci si butta… che poi che bel sapore friccicarello si ha quando ci si sta per buttare, eh! impagabile!
      ecco beh… ti avverto che io non sono scrittrice e non ho ambizioni a diventarlo, perchè non ne ho le competenze.,..e non sempre scrivo raccontini… ma di solito appunto miei pensieri e stati d’animo come vengono e spesso neanche li rileggo. perchè quella sono io. rileggendo, magari per piacere, potrei cambiare qualcosa, e non mi piacerebbe piu… ho aperto il blog per caso e son rimasta perchè ho trovato tantiamici di blog con cui scambiare chiacchiere, opinioni e risate…!
      grazie! ed io seguirò te con altrettanto piacere!

      Mi piace

      • Allora siamo in due eheh. Anche io non sono uno scrittore e non ho ambizioni di diventarlo. Adoro scrivere, ho scritto un libro fantasy perchè mi piace da morire, ma non ho nessun desiderio di rendere il mio stile perfetto o renderlo parte della mia raccolta di pane quotidiano eheh… Però secondo me è questo il bello e forse anche un elemento che mi piace del tuo stile, che è libero e spontaneo, ma molto ben definito. E’ veramente un piacere leggerti, per cui se lo fai solo per passione e amicizia (anche io sto reiniziando in modo più “interattivo” e finalmente trovo un mondo parallelo a quello dei social che mi dà dei bellissimi spunti per creare relazioni umane al di là dei testi) ancora meglio. Io lavoro molto con la passione in tutti i suoi sensi e nel tuo stile ce n’è molta, per cui complimenti! Ci si legge qui allora e grazie mille per rispondermi! 🙂

        Mi piace

        • oh… ps… ma ho appena letto da te che sei neuropsichiatra??? ma dai… mestiere difficile e si deve avere una passione per portarlo avanti… non c’entra nulla, ma io lavoro in una scuola post laurea di specializzazione quadritennale in psicoterapia!
          allora, questo è il mio primo blog. molti parlano di quelli che c’erano prima… che erano belli tipo splinder… o parlano malissimo dei social… o dei blog che diventano cose omologate e inutili…
          a me non pare, perche ad esempio con te, partendo da un ns post, stiamo facendo delle belle chiacchiere a mio avviso… si scrive assolutamente per se stessi, ma se arriva il confronto ben venga, anzi… e trovo bellissimo questo poter interagire. il virtuale e i social, non sono il diavolo, se presi nel giusto modo. il blog per me sta diventando uno spaziettomio per divagarmi e imparare tante nuove cose. sia pratichem, che emozionali. non so a te, ma a me sta facendo scoprire anche cose di me stessa che non sapevo..
          ps. e ora tu non ci crederai, perche non ci credevo neanche io, ma sono nate anche delle amicizie, non con tutti ovvio, ma con quelle cinque o sei persone con cui ora ci sentiamo anche indipendentemente dal blog. con alcuni ci siamo anche incontrati! cosa stranissima ma molto bella! ma come al solito ho divagato!
          quando qualcuno fa qualsiasi cosa con passione, si percepisce subito!
          ma grazie a te! ci mancherebbe anche! ciao!

          Mi piace

          • Wow che cosa interessante e che coincidenza. Sono Neuropsicologo di stampo cognitivo-sistemico in ambito clinico e ricercatore in campo psicosociale in ambito scientifico, anche se queste sono solo diciamo le mie mashere originarie, poi ho fatto molte altre esperienze, ma queste sono le forme più pubblicamente comprensibili e i miei titoli riconosciuti. Io sono sempre e solo Luca… uno dei tanti, con molto entusiasmo e fame di vita eheh. E’ veramente interessante perchè questa sensibilità che dimostri è molto fine e comprendo forse un po’ meglio da cosa origina. Sono molto contento di fare la tua conoscenza! Io devo dire che ho passato fasi, prima ci ho impiegato molto per avvicinarmi alle reti, poi mi sono gettato a pesce, poi mi sono scottato e mi sono ritirato, poi ho partecipato a un progetto di ricerca che mi ha fatto comprendere molto meglio queste nuove dinamiche umane e adesso sono nella fase di rientro entusiasta e consapevole. Devo dire che il mio primo problema è sempre stato di comunicazione. Sono trilingue quasi e lavoro costantemente con persone da tutta europa, quindi sono passato dal dover rappresentarmi in due lingue, poi tre, con altrettante reti sociali differenti (9 network immaginati…), poi ridotti a uno quando sono tornato per un po’ a Milano e quando ho iniziato il nuovo Blog e poi azzerati. In quelle fasi onestamente non ho trovato grandi feedback dalle reti sociali. Da quando ho ripreso invece da una decina di giorni ho deciso di approfondire in ambito internazionale e scrivere solo in inglese o quasi e: 1) molti italiani si sono interessati quando prima non gli importava nulla e anche io sto sperimentando le prime connessioni con persone che vanno al di là del semplice scambio di favori virtuali o dei commenti-cordialità-base che ci si scambia. 2) Sto facendo splendide amicizie anche nel resto del mondo, cosa che mi esalta perchè adoro viaggiare. Con alcuni ci si sta imparando a conoscere e giusto ieri ho conosciuto dal vivo uno dei miei follower che si è scoperto anche lei lavora in un ambito simile e abbiamo trovato moltissime cose in comune e pure una bella collaborazione. Per cui hai ragione e devo ammettere che spero anche io come te di trovare quelle persone stabili con cui creare qualcosa di più di un pur molto gioviale e interessante rapporto “bloggero”. Per me questo è un mezzo come un altro e finalmente credo di aver compreso come accettarlo io stesso per mantenerlo tale e ottenerne solo gli aspetti positivi! 🙂 Da dove scrivi? Grazie mille per questa tua risposta mi piace moltissimo questo inaspettato sviluppo che si è venuto a creare da una colazione di sfuggita in aereoporto e da una bellissima metafora di rinascita emozionale e passione vivifica… Ci sentiamo in questi giorni e intanto buona serata! 😉

            Liked by 1 persona

          • Hoy! Quanto mi piacciono questi scambi che vanno al di la del saluto, che pure ë graditissimo, o dal dire che bello…
            Ammappa quante cose fai, e quante vite, tra virgolette, vivi! Deve essere faticoso ma appagante e gratificante…
            Non sono cosi esperta nella socialita virtuale essendo questo il mio primo blog che neanche sapevo cosa volesse dire…
            Ieri ho conosciuto un altro mio amico di blog… È il quinto. E devo confermare di nuovo il mio pensiero… Si formano empatie, non con tutti… Con chi si ha qualcosa da dire. Con chi ha voglia di aprirsi sinceramente… Con tutti loro sembrava appena visti, di conoscersi comunque da una vita. Io il blog non lo uso per lavoro, ma per distrazione. E non sapevo che avrei trovato questa bella rete, che a volte anche mi delude, ma ci sta, come in tutte le cose. Basta non farla diventare la parte fondamentale della propria vita…
            Mi spiace tu sia rimasto scottato, ma hai fatto benissimo a ricominciare con forne diverse.. Tu che sei sempre fuori puoi cmq rimanere in contatto con chi vuoi… E fa piacere scambiare chiacciere. E chi vuol seguirti ti segue anche in inglese.
            Io son di roma!
            Buona giornata!

            Liked by 1 persona

          • Guarda hai perfettamente ragione. E credo però che a volte sia una questione di avvicinarsi alle persone giuste, come nel tuo caso, e sbloccare una parte dell’esperienza che finora era rimasta nascosta. In realtà un tempo sì lo utilizzavo in modo professionale, ma non mi serve più, adesso voglio che sia un po’ e un po’, ma soprattutto un modo per incanalare (e non scaricare) il mio amore per la scrittura. Quando sono sulla tastiera sento il mio mondo espandersi, e tutti siamo uguali eppure diversi. E quelle empatie fortuite e forse un po’ strane se ci fermiamo agli standard delle nostre generazioni (io sono dell’80) che vedevano nel virutale qualcosa di strano rendono questo mezzo un vero e proprio portale di coscienze.
            Assieme ad un mio amico poeta, tra l’altro conosciuto proprio qui, e con esperienze di vita e blog simili alle nostre, abbiamo parlato spesso dell'”Ordine dell’evocatore etico”, un ordine che volevamo creare con persone che vedono nelle parole un potere enorme e al tempo stesso una responsabilità non più morale (bene e male), ma etica (ciò che è giusto per l’uomo come specie). E chissà magari un giorno se questo nostro romantico progetto di apprendisti mistici degli stilismi scritti prendesse forma, ti chiamerò, che il tuo stile mi sembra molto evocativo e il tuo obiettivo molto simile al nostro. 🙂
            Buona serata romana Alessialia e grazie mille per scrivermi di ritorno! 😉

            Liked by 1 persona

        • Luca, ciao!
          scusami ma il tuo ultimo commento non me lo aveva segnalato e non mi ci fa rispondere… quindi ti rispondo qui sul tuo primo commento… sperando ti arrivi la mia risposta… tra l’altro io vengo a leggerti e commento i tuoi post che mi piacciono molto, ma non capisco se ti arrivano… non è che sono in spam??
          ecco, hai centrato in pieno il mio pensiero! tu sei dell’80. io del 79! 😀
          io non sono scrittrice e non conosco le regole dello scrivere bene… ma quando leggo qualcosa mi fermo se provo un’emozione, se mi immedesimo… proprio come un bel libro che ti porta a fare mille viaggi e a vivere infinite vivere…
          lo scrivere per me non è mai stata una necessità. ma ora col blog mi rendo conto che scrivendo le mie sensazioni, escono fuori cose di me che neanche conoscevo…
          e tutte queste belle interazioni che mi si sono formate intorno sono troppo belle. e mi accorgo che ci sono persone conosciute qua che ora sono entrate a fare parte della mia vita a tutti gli effetti!
          il progetto dell’ordine dell’evocatore etico mi sembra davvero molto bello e interessante. Se ti va assolutamente tienimi in considerazione, sia per scrivere (anche se non so se ne sarei all’altezza) che per seguirvi!
          grazie e a presto!

          Mi piace

          • No beh non esiste altezza con l’ordine dell’evocatore etico, è più che altro un desiderio di fare le cose bene e usare le parole per obiettivi positivi per tutti e non per manipolare e lucrare. Per questo te ne parlavo, penso che se un giorno facessimo qualcosa mi piacerebbe farlo assieme! 🙂 Per il commento onestamente non lo trovo in spam… adesso comunque ho trovato questo e ti rispondo qui! Mi piace molto l’idea di fare viaggi, anche secondo me le parole possono portarti in luoghi molto diversi, e se sono brutti luoghi magari riesci anche ad apprendere qualcosa senza sporcarti troppo e con il blog c’è più facilità di accesso alle emozioni perchè c’è meno pretesa stilistica e più spontaneità (almeno in quelli non commerciali insomma… :))

            Liked by 1 persona

          • sisi! dai fammelo sapere! sembra veramente una bella cosa!
            si sono d’accordissimo con te. e cmq si enfatizza molto, anche nei commenti…! e forse questo è il bello. e fino ad ora tutte le cinque persone che ho incontrato hanno assolutamente confermato le idee che ci eravamo fatti chiacchierando sul blog!
            sbaciuz!

            Liked by 1 persona

          • Eheh allora “a la via così” come si suol dire (mi piace andare in barca e star trek, per cui ogni tanto ci piazzerò qualcosa così… eheh). Buona domenica e sì, continuiamo questa buona esperienza bloggera dai risvolti positivi! 😉

            Liked by 1 persona

  5. Ci vedo l’impeto delle tramontane d’inverno, il preparare della primavera, l’incendio dell’estate…ma il vento d’autunno sarebbe perfetto.
    Torna la dolcezza e i profumi e i colori miti di questa stagione e quel vento non violento che avvolge senza far male…
    Bella davvero.

    Liked by 2 people

  6. Molto piacere, mi chiamo Stefania. Ti ho letta per caso e tuffandomi nelle tue emozioni ho ricordato le mie. Quell’invasione emotiva, affettiva e carnale ti ha riaperto il chakra della gola e del cuore, gioiscine e sappi che grazie a lui sei tornata ad essere senza catene energetiche.
    Ciao, a presto. Mi iscrivo al tuo blog.

    Liked by 1 persona

    • Ciao stefania piacere! E grazie per la fiducia! Ora faccio un salto da te! Mi piace incontrare nuovi amici di blog con cui scambiare pensieri opinioni e chiacchiere!
      Che descrizione bellissma hai fatto proprio di quella sensazione…
      Anche per me è stato un ricordo passato… Quando ho scritto il post stavo un po cosi in bilico e mi sono venute in mente queste cose…!
      A presto!

      Liked by 1 persona

  7. Veramente brava ed intensa… però… così… raccontare il nostro amore a tutti, e sì, ti ho buttato il sale, ma solo perché sono stata scoperta e non avevo altra via…. mi dispiace ma ti amo sempre…. ❤️❤️❤️😳😳😳😂😂😂

    Liked by 1 persona

  8. Sapevo che c’eri, e oggi tu sei arrivata nel mio blog con delle belle parole… e allora sono venuto a cercarti e ho trovato e letto questo articolo… che commento solo dicendo che è bello (l’articolo) e che è giusto lasciare sempre una porta socchiusa.
    Quarc

    P.S.: Bellissima l’idea delle maree!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...