TE LI RICORDI: GLI SNORKY!

Sono nata nel 1979 (AHHHH VABBE’ ALLORA è UN VIZIO!).

Oggi pomeriggio Lia si è addormentata giocando con i miei altri “pezzi da museo”: gli Snorky!!!! Esserini simpatici e colorati che vivono in fondo al mare e col tubicino sulla testa respirano, si muovono e fanno suoni!

Anche questi esserini mi piacevano molto e mi sa, ma non ci metterei la mano sul fuoco che ultimamente li abbiano riproposti…

Ho letto su internet che fecero solo quattro stagioni, perchè furono surclassati dai più fortunati Puffi… In Italia li riassunsero in solo due stagioni, ma a me è bastato per divertirmi tanto con loro!

IMG_20150617_154454 IMG_20150617_154526

IMG_20150617_154310

°°°°°°°°°°°°°°

Ecco i puffi surclassatori! Non posso fare un “te lo ricordi” perchè sono attualissimi ancora oggi!

IMG_20150617_162024

Annunci

TE LI RICORDI: POPPLES?

Sono nata nel 1979. (E ALLORA???? E’ UN VIZIO??? OGGI VA COSI’!)

Sono nata il 19 ottobre 1979.

Questo per ricordare I POPPLES.

Ovviamente come oggi i bambini vanno dietro a peppa, masha, thomas… ieri andavamo dietro ai nostri di personaggi. E sempre c’è stato, come c’è oggi e ci sarà domani merchandising e consumismo…

Comunque questi animali erano orsetti coloratissimi con una tasca sulla schiena, che se veniva rivoltata c’entrava tutto il popples e diventava una palla! Avevano una coda lunga che finiva con un pon pon peloso.

Dai peluches poi è nata una breve serie animata. Gli stravaganti orsetti ne combinavano di tutti i colori e dalla loro tasca facevano uscire ogni cosa. Vivono segretamente con Billy e Bonnie, bamb ini che fanno di tutto per nasconderli agli adulti e rimediare ai loro guai. Pian piano i bambini scoprono che ci sono altri bambini che possiedono Popples di ogni tipo!

IMG_20150614_081448    IMG_20150614_081609

La foto è sfocata perchè sgrinfietta ci voleva giocare e me lo rubava!

TE LO RICORDI: TAMAGOTCHI?

Io sono nata nel 1979. (Ancora???? e a noi…???)

Questo è per ricordare questo giochino che quando è arrivato in italia dal Giappone ha portato con se non poche polemiche…

Me lo aveva regalato non mi ricordo chi, e all’inizio mi sono divertita un mondo, perchè per la prima volta ti trovavi a dover accudire un esserino in tutto e per tutto, dal momento della sua nascita. Che fosse un animaletto o un alieno, si doveva cercare di farlo vivere il più a lungo possibile ed interagire con lui, nutrendolo, giocandoci, curandolo, facendolo dormire, pulendolo, disciplinandolo. C’erano i punteggi che ti facevano capire se era ben trattato controllando peso, felicità, età… Per la prima volta ti faceva sentire indispensabile per qualcuno.

Con i compagni di scuola facevamo a gare per vedere quale durava di più! In realtà dopo un po’ mi sono stufata di ricominciare e di stargli dietro, quindi man mano l’entusiasmo è scemato. Però non ho avuto traumi quando il pupazzino virtuale moriva, e non è stato poi così diseucativo come molti all’epoca gridavano. E’ stato un gioco, come tanti altri!

IMG_20150614_081428

TE LA RICORDI POOCHIE?!?!?

Sono nata nel 1979. (E CHI SE NE IMPORTA!)

Questa data è per introdurre un personaggio che adoravo da ragazzina: Poochie, una cagnolina bianca con i capelli fucsia legati in due codini e con gli occhiali azzurri. Aveva un fiorellino disegnato sotto le zampette che l’asciava l’impronta ed è nato negli anni ’80 dall’inventiva della Mattel. Vedevo il cartone, leggevo il suo giornalino e avevo il timbrino. Del suo passaggio nella mia vita sono rimasti due adesivi attaccati ad una presa di corrente nella cucina dei miei genitori. Mi spiace che non avessi un peluche, cosicchè oggi magari potesse giocarci anche la mia sgrinfietta che tanto adora i peluches.

E ricordate: “Dove c’è Poochie c’è amicizia”. Era il suo slogan!

IMG_20150614_081654

VITA DA GIUNGLA… alla riscossa!

IMG_20150609_124056  IMG_20150609_124145

Un nuovo cartone su rai yoyo! Mi piace un sacchissimo!!!!!! Poi, visto che è appena iniziato, le puntate ancora sono quasi tutti episodi nuovi!

Lia si diverte tanto a “seguire” le avventure di questi strambi animali. Ho scritto seguire tra virgolette, perché il seguire di una bambina di 2 anni e mezzo è relativo, e lo vede facendo altre mille cosette! Però si sbellica dalle risate! E visto che adora gli animali, questa è la serie perfetta per lei!

Questi buffi animali dai colori sgargianti e accattivanti, hanno formato una squadra per combattere le ingiustizie della loro giungla: riescono sempre a portare a termine le missioni e aiutare chi ha bisogno di aiuto, anche se goffamente e timorosamente, perché non sono coraggiosissimi,

IMG_20150609_124135   IMG_20150609_124112

Miguel è un gorillone enorme buono, timido, tenero e subito pronto a partire in prima linea; Gilbert è una scimmiettina piccolina, ansiosa e sempre un po’ restio nell’affrontare le varie avventure; Bob e Al sono due rospotti; Fred è un facocero a cui piace cantare e per finire c’è Batricia, un pipistrello a cui hanno dato delle sembianze troppo buffe!

IMG_20150609_124122

A capitanare tutti i protagonisti è il pinguino cicciotto Maurice che ha i colori di una tigre, perché è convinto di esserlo e     coinvolge i suoi amici nelle mille avventure per difendere gli altri dai pericoli. Sotto la sua aletta porta un ampolla con un pesce tigre che sguazza e salta fuori all’occorrenza!

Pranzetto con le sorelle, cestini di prosciutto e meringhette! wow, sono venuteeee!!!!!!!

Ieri è stato il primo giorno di vacanza dalla scuola per Eliana e Chiara, le figlie del mio compagno che vivono con noi, nonchè sorelle di Lia! Sapevo che piccoletta sarebbe stata contenta, ed infatti hanno ballato, giocato e cantato! Poi hanno cucinato! Dovevano spezzettare nella padella il prosciutto crudo e cotto… La metà è finita nei loro tre pancini affamati!

IMG_20150609_130034   IMG_20150609_130216

Poi, dopo averli fatti rosolare ed insaporire con aglio e peperoncino ci abbiamo condito la pasta, insieme ai tuorli d’uovo sbattuti con latte e parmigiano! Lia si è divertita un mondo! Di solito se facciamo la carbonara usiamo anche gli albumi, anche se non si fa così, però stavolta volevamo provare a fare le meringhe, anche se credevamo che non sarebbero mai venute!

IMG_20150609_125050   IMG_20150609_131301   IMG_20150609_132037

Come antipasto abbiamo fatto dei cestini di prosciutto crudo, mettendoli negli stampini da muffin, e facendoli seccare qualche minuto in forno, poi riempiti con scaglie di parmigiano e carota grattata! (Adoro anche i cestini di parmigiano grattato!)

Ci sono diverse ricette e tanti consigli per fare le meringhe. Chi usa solo lo zucchero semolato, chi anche quello a velo, chi mette aromi come l’anice, i coloranti alimentari, oppure un pochino di limone per mantenere bianco e brillantezza…

Noi abbiamo usato in totale 250 gr di zucchero, di cui 60 gr erano zucchero a velo (rimasto da quello dei panettoni), tre albumi d’uovo (tolti ai tuorli per la pasta del pranzo) e una bustina di vanillina. Abbiamo montato i tuorli con un pizzico di sale finche sono diventati ben fermi, poi a mano a mano abbiamo aggiunto le polveri continuando a sbattere finchè non sono diventati duri… e lucidi! uh che belli, sembrava panna montata!!!!

IMG_20150609_150236   IMG_20150609_150639

IMG_20150609_150840   IMG_20150609_151002

Non avendo il sac a poche, abbiamo fatto le merighette con l’aiuto di un sacchetto per congelare trasparente, a cui abbiamo fatto un foro in un angolino. Ne abbiamo fatta avanzare un pochino perchè Lia ci ha letteralmente sommerso le mani, seguita da chiara… Chissà se è stata una buona maschera di bellezza?!?!?!

IMG_20150609_150659

Poi le abbiamo infornati col forno caldo a 100° tenendo lo sportello socchiuso per non farle bruciare. Dopo un’oretta ho abbassato a 80°. Appena scattata l’ora e mezza di cottura ho iniziato a controllarle e ogni tanto ne aprivo una… Passate due ore sembravano cotte. Che emozione!!!!!!!!!!! sono venute!!!!!!!!! incredula chiamavo Chiara ogni tanto per farle vedere le nostre piccoline! Anche lia ogni tanto veniva e diceva entusiasta: che cariiiineeee! le abbiamo fatte noi!” Lei è sempre orgogliosa quando fa o dice qualcosa di nuovo! A cottura ultimata le abbiamo lasciate freddare dentro il forno, tenendo sempre lo sportello socchiuso!

IMG_20150609_205316

Prima le meringhe mi piacevano moltissimo, ora le trovo troppo dolci, quindi non è un dolce che amo particolarmente, però anche il sapore era buono! Sono già quasi finite!