Piccola mia…!

Aiutooooo…. In questi giorni mi sento come se mi mancasse un pezzetto… dove l’avrò perso????

poi ieri c’è stata la prima riunione conoscitiva con le maestre della scuola materna di Lia, che inizierà a metà settembre… ripeto: aiutooooo!

alcune mamme avevano portato anche i bimbi, come avevo fatto io. Erano 5 maschietti di 4 anni… e tra le 29 pesti, di piccolini come lia ( che farà 3 anni a novembre) ce ne sono solo 3… la travolgeranno???? rimarrà da un lato??? le maestre sapranno…

All’inizio lia si era seduta vicino a me. Ad un certo punto due dei bambini si sono avvicinati ai giochi in classe. Vedo lia con l’occhietto furbetto… che le frulla in testa… si fa tronfia e coraggiosa…

“ciao, io sono lia. Tu come ti chiami?”

Eccola là. E’ andata! hanno iniziato a cucinare e a giocare. Anzi uno di loro le ha fatto pure da “cicerone” cercando di insegnarle la maniera giusta per usare un affarino… Ovviamente lei ha continuato a fare a modo suo, cercando di insegnare a lui come secondo lei si doveva usare!

Mi sembra ieri che facevo la scemetta in giro e mi divertivo con i miei amici… noi che le estati erano interminabile e ci ritrovavamo sempre noi, sempre gli stessi, cresciuti, ma che ci eravamo “aspettati”… Come correvo… e non mi fermavo… Ora devo correre dietro a lia…

Quest’anno dietro l’estate si “agguatava” il primo vero distacco tra me e la creaturina… E’ volata, sfumata, evaporata…

ripeto: aiutooooo!

Piccola mia, chissà come sarà la tua vita, se realizzerai i tuoi sogni, cosa sarà dietro i tuoi angoli… Ti auguro di amare, essere amata, sentirti viva, provare sensazioni… Ti auguro di superare le tue paure e vivere le tue sensazioni a testa alta… scavalcando tutti i muretti che ti si pareranno davanti. Io ci sarò… A volte si è più figli a vent’anni, che a tre… Sai cosa ti prometto? che starò sempre due passi dietro a te e ti rialzerai da sola… però se solo allungherai la mano io correrò ad aiutarti, o a gioire con te…