Cara Alessia…

Cara Alessia,

sei strana tu… Sei una donna? Una ragazza? A volte vuoi sentirti ancora bambina?

Sei una figlia? sei una mamma?

E boh…. Non so risponderti davvero…

Ti ricordi quando eri bambina…? eri buonina, mai troppi capricci, sognavi cose che sognano i piccoli…. Non ti piaceva andare in bicicletta perchè faticavi…! All’inizio eri timidina e quindi a volte aspettavi che venissero altri bambini a conoscerti per giocare… I tuoi amici erano spesso a casa tua, oppure tu andavi da loro perchè ai tuoi genitori piaceva farti stare bene ed in compagnia. Nonostante fossi figlia unica non sei mai cresciuta troppo ovattata o viziata. Hai capito subito che le cose bisogna meritarsele o guadagnarsele…

Poi sei diventata una ragazza…. la timidezza è restata, ma hai capito che se rimanevi sempre sulle tue e chiusa in te stessa probabilmente saresti stata serena, ma non avresti vissuto… Chi ti incontrava se ne accorgeva perchè eri facilmente imbarazzabile, ma  ci ironizzavi e ti divertivi! Anche i sogni erano cambiati… “Sconfiggerò il male nel mondo…. diventerò ricca e famosa…. viaggerò per tutto il mondo…. oddeo quanto è bello quello…. proprio lui del quinto anno… Oh patrizio, me lo presenti? tu conosci tutti daiiiiii! ”

Patrizio era il tuo migliore amico delle superiori… stavamo quasi sempre insieme. Era uno che trascinava tutti e tu  ne approfittavi! 😀 Brava furbetta! Lo so, lo so che ti sei commossa quando lo hai ritrovato qualche tempo fa e lui ti ha scritto “è incredibile come alcune persone riescano a portare sempre il sole”. Wow! Non capirai mai come fai a portare sto sole, ma vabbè, questa è un’altra storia.

Il primo bacio? che ricordi…. O mamma, che faccio, dove metto le mani? e i piedi? e la bocca? sembro una scema… eccolo si avvicina… uh uh uh devo anche respirare, speriamo di non dimenticarlo… quante cose insieme si devono fare… na fatica….. splack…. uh… aiuto…. respira respira…. mi cinge la vita… forse se anche io lo abbraccio mi sa che è meglio…. uh ma che bello… che emozione…. wow! 

E le prime vacanze da sola? quante belle esperienze… quante serate a guardare il mare… e i falò sulla spiaggia… e le montagne insormontabili, che a quell’età sembrano enormi, ma quando a distanza di tempo si ripassa di la, si nota che c’erano anche degli scalini….

Poi sei diventata una giovane donna… con tutti i sogni che ciò comporta… e tutti i percorsi seguiti affinchè i sogni diventassero la tua realtà… Quello più importante era diventare una grande pubblicitaria, magari alla Ogilvy & Mather, o alla P&G. Hai lavorato come grafica per un po’: che spettacolo veder realizzati i propri progetti…

Poi arriva il tempo di una grande scelta… con tua mia amica (ormai ex) volevate dare una svolta alla vita, Ale, ti ricordi quanta passione avevate… Potevate andare sei mesi fuori dall’Italia, oppure aprire una società di organizzazione eventi… Probabilmente quella è stata la prima scelta sbagliata… nulla di trascendentale, ma evidentemente non eravate giuste come socie e tutto è andato a monte dopo un anno dall’apertura… si vede doveva andare così…

Avevate una comitiva enorme, che si è sfasciata dopo anni…. rimasta sola, ti iscrivi ad un corso di salsa… Ti sei ricreata un gruppo… bellissimo! Anche quello senza gelosie o invidie: più eravate e meglio stavate! E la pensi ancora così! Ballavate e vi divertivate… Voi  eravate sempre in pista. I vostri compagni di ballo dicevano che non non rimanevate mai a bordo pista perchè  eravate sempre sorridenti e vi divertivate, mentre magari le gnocche vere a volte stavano sedute! Tiè, così imparate! 😀

Ed in quel periodo, hai conosciuto dei ragazzi che avevano lasciato l’Italia per andare in qualche isoletta caraibica a vivere: si trovavano benissimo, e tornavano qui solo per trovare la famiglia. Una di loro era approdata li ancor prima dell’arrivo dell’elettricità… che coraggio. Quel ragazzo di Milano, conosciuto a Rimini diventato amico per poco tempo, ma che è venuto pure a trovarti a Roma, che si è trasferito a Capoverde… Ha aperto un chiosco, ha sposato una donna del posto… e poi boh, chissà come sarà felice ora!

E allora la malinconia di non essere partita quando potevi farlo…. Ma era per seguire un altro sogno… quindi probabilmente è andata ben così. Chissà se davvero ora, l’altra te stessa che si è trovata davanti a quel bivio e che ha scelto di partire, sta in qualche posto sperduto del mondo a fare chissà cosa…

Poi… Sei diventata una donna: i percorsi e i desideri sono maturati…. e le maree della vita che arrivano e vanno lasciano il cuore e la pancia in subbuglio…. La voglia di trovare un buon lavoro che ti permetta di creare una famiglia…. Alcune cose ora le avresti fatte diversamente da come le hai vissute… beh vabbè, ma questo vuol dire che sei cresciuta, tesoro… Non ti crucciare. Ah, Secondo me rinunciare a quel ragazzo a cui tenevi tanto con cui non è mai partita una storia, ti ha fatto bene, perchè dopo anni hai capito che per lui probabilmente sarebbe stata solo ed esclusivamente una scelta di testa… e voi, entrambi, meritavate di più… Lo so che tu non sei di quelle persone che “felice solo con me, e mai e poi mai senza di me”… no, no. Se una storia non può essere, non sarà… Fa male? Passerà! Anche in amicizia la pensi così…. 

Anche se una delle cose che ti fanno male sono le assenze… Quelle ingiustificate. Un giorno ci sei, quello dopo sparisci… Va bene, a volte anche tu senti il bisogno di andare…. Ma mai senza spiegare, senza la possibilità di capire e di chiudere la porta…. Questo non si fa, ci vuole rispetto…

Poi ti sei innamorata! E’ l’uomo giusto? NO! E’ l’incastro perfetto? Probabilmente si. Boh, ancora non lo sai… E sicuramente mai lo saprai, forse è questa la giusta ricetta…

Sei una figlia, ancora e per sempre…. Sei una mamma, ora e per sempre… I tuoi sogni si intrecciano con quelli del tuo tesorello terremotello…. E’ così diversa, ma simile a te…. Che bello quando la vedi interagire con gli amichetti…. Si è trovata un fidanzato!? 😀 Lo so, forse a tre anni è un po’ presto, sai quanti ne avrà! Ha anche degli amici del cuore!? emh… beh, ma lei ha un cuoricione grande! Quanto si diverte, eh! Ti chiedi quali saranno i suoi sogni, ve? Ah, tu mi raccomando, non ostacolarli mai! Falla vivere, lasciale spazio e donale aria! Deve volare libera e sbattere la capoccina al muro! Poi tu arriverai con l’acqua ossigenata e la medicherai! D’altronde tu che facevi? Non ti sei mai risparmiata il vivere un’emozione! ah le capate che hai preso… Mi sembra che sei ancora viva e vegeta,no? e sempre pazzerella!

Ma anche tu continui ad avere dei sogni… senza di loro non si vive… Magari alcuni desideri che avevi prima, ora sono diventati insignificanti e lasciano il posto ad altro…  Ne hai di piccoli e di grandi… Uno è riuscire ad aprire un agriturismo, e vivere nella natura, con un lavoro che ti permetta di incontrare tanta gente e organizzare tante belle cosine…

Ma il sogno più grande….. Quello che devi assolutamente realizzare è non mancare all’appuntamento con una terra bellissima: l’Africa. Lo desideri con tutta te stessa…. Non quella patinata dei grandi resorts… La terra delle grandi distese naturali, con gli animali liberi e felici, dove il tramonto fa l’amore con il deserto;  quella dei mercati profumati di spezie; quella della povera gente che però ha tanta dignità negli occhi…. Vuoi entrare in un baobab, perchè prima questi grandi alberi potevano essere usati anche come rifugio… oppure lo vuoi abbracciare. Te lo auguro davvero… Ora sei incasinata, ma arriverà il tempo che ci riuscirai, magari anche con qualche associazione (alcuni tuoi amici di blog ne fanno parte,  chissà mai nella vita)…. Vedrai, che ce la farai!

Con  Marghe (mrbean),  si parlava di sogni realizzati e della “malinconia” che a volte arriva, per averli lasciati andare… Quelle vocine dentro la pancia che non hai potuto ascoltare, ma che rimangono li, dietro alla milza ad esempio, che sono sopite, e possono tornare a strillare, o continueranno a dormire per sempre…

Ogni tanto ribussano alla porta: non è detto che siano abbandonate del tutto, magari solo sono rimaste indietro… torneranno alla carica, oppure no, tu continua a vivere tutto quel che ti viene da vivere!

Ti voglio bene!

Tua.

Alessia

 

Annunci