Intervista allo scimmione, emh, Aidan, protagonista del libro “Smash” di Emma Altieri

Eccoci finalmente a una nuova chiacchierata con il protagonista di Smash (link amazon) un libro che ho amato particolarmente. Lo aspettavo da tempo e l’ho letto appena uscito. Le mie aspettative non sono state affatto deluse.
Purtroppo non sono riuscita a pubblicare prima il risultato del mio incontro con lo scimmione. Spero che sia lui sia Emma (pagina autore Amazon) potranno perdonare il mio enorme ritardo.

Ma ora, bando alle ciance, sono sicura che vi innamorerete di Aidan.

Dalla mia recensione per il blog Romance Non-Stop, pubblicata anche su Amazon:
Smash è l’inizio di tutto. Arriva alla fine, ma da qui in realtà si parte.
Nei tre capitoli precedenti abbiamo apprezzato le storie di Ryan e Jamie prima e di Ian poi. The Smartness Serie è piena di emozioni e adrenalina. Corse automobilistiche, moto, il brivido della vittoria… ma anche tanto amore e passione. E una chiave inglese!
Attendevo questo capitolo finale perché, da subito, sono rimasta affascinata da Aidan Pedrini, che, nei due capitoli precedenti, conosciamo quando già è ben inserito nella società Ducati Corse e fa coppia stabile con Paige. In Smash, finalmente, possiamo sbirciare la nascita del loro amore e l’inizio dell’ascesa professionale dello scimmione.
Il racconto è autoconclusivo, ma ogni volume della serie è appassionante e consiglio davvero di leggerli tutti.
Ci voleva questa golosa appendice, un cameo per andare a completare il puzzle, ora ogni tessera è al suo posto.

foto Emma

Questo incontro è stato davvero emozionante per me. Aidan è davvero un adorabile scimmiotto molto hot.

Ecco le mie domande e le sue risposte.

Aidan, quali sono le tue emozioni, ora che Emma ha finalmente deciso di farti uscire dalla sua penna?
Era ora! Sono stato ad aspettare una vita prima che mi desse l’importanza che meritavo ma adesso ho un romanzo tutto mio. Sono strafelice perché la mia storia non è da meno delle altre, poi vuoi mettere adesso come sembro figo agli occhi di tutte le lettrici della serie? Prima ero solo uno di passaggio…
Ahia (scusate Paige mi ha appena mollato una sberla in testa. Si è messa qui dietro di me mentre rispondo alle domande. Ha detto che deve controllare tutti gli strafalcioni che scrivo. Che donna malfidata.)

In questa storia, scopriamo un giovane Aidan di 22 anni. Che impressione ti ha fatto leggere ora, che sei un uomo con una posizione lavorativa e sentimentale molto appagante, i tuoi inizi?
Mi ha fatto strano in effetti. Rivedere il me stesso di allora e riprovare sulla mia pelle tutto il dolore e l’ansia di quel periodo mi ha lasciato un graffio sul cuore. C’erano cose a cui non pensavo da una vita, come la malattia di mio padre o l’aver perso il nostro bambino. Adesso sono un uomo con una famiglia solida con me e l’amore che merito, ma anche se è stata dura arrivare fino a qui, non rifarei nulla diversamente.

Cosa prometti ai tuoi lettori?
Oltre al fatto di leggere di questo splendido esemplare di uomo?
Ahia (sempre Paige. Ha detto che dovrei essere modesto. Ma io lo sono! Sono modestamente un gran figo!)
Ai lettori posso dire che non mancheranno risate e lacrime, emozioni forti e la nostra solita famiglia ingombrante, ma questa è un po’ la nostra particolarità. Senza non saremmo noi.

Tra queste pagine troviamo anche tua sorella Jamie, la trovi cambiata da qui al momento in cui è stata la protagonista di Adrenalin?
Peggiorata vorrai dire! No, sono buono. Fortunatamente è migliorata da allora, è cresciuta sicuramente, anche perché quello che abbiamo vissuto soprattutto con la malattia di papà ci ha fatto apprezzare tutte le piccole cose della vita. Adesso che è mamma e moglie e sa quanto è importante la famiglia. In Adrenalin era cocciuta, ma sicuramente molto più matura dei suoi diciannove anni in Smash. Adesso poi ha Ryan da torturare, quindi io sono più tranquillo.

Ti va di parlarci dei Crow?
Bella coppia di geni pure quelli. No scherzo, ho un buon rapporto con entrambi ma non posso nascondere che il mio legame con Ryan è di vera fratellanza. Quando le ragazze ci hanno lasciato per andare a Barcellona ci sono legati moltissimo. Abbiamo lottato insieme e ne siamo venuti fuori vincitori. Diciamo che i gemelli Crow sono fatti di una tempra quasi uguale all’acciaio. Molto dipende da George, che gli è stato ostile per molto tempo e ha fatto si che i suoi figli diventassero caparbi e determinati anche senza di lui. Jason ha subito molto meno staccandosi quasi subito da tutto per percorrere la sua strada. Non sarò mai abbastanza riconoscente a Ian di essere stato vicino alle mie ragazze quando noi non c’eravamo. Devo molto ai fratelli Crow, ma non diteglielo altrimenti si montano la testa.

E Paige?
Cosa posso dirvi della mia ragione di vita. La mattina di solito sono il primo a svegliarmi e la guardo dormire. Appoggiata sul cuscino con l’aria serena sembra in pace con il mondo e io mi sento l’uomo più fortunato dell’universo. Ringrazio Dio tutti i giorni per avermi messo sulla sua strada quel giorno. Se ci fosse stata un’altra officina nel raggio di qualche metro io non l’avrei mai incontrata e magari oggi non avrei una vita così piena e felice. Lei è il mio tutto. (Non vi dico ora come mi sta guardando! Ragazzi torno fra poco a rispondere perché ho una cosa urgentissima da fare che non può aspettare).

Immagino le riunioni familiari Pedrini – Crow. Una caciara… Vero?
Eccomi di nuovo. (Paige è più sfatta di prima, ma è sempre qui che vigila). Diceva delle riunioni di famiglia. Mamma santa che gran casino. Adesso che i gemelli sono cresciuti e abbiamo la bellezza di quattro gravidanze quasi contemporanee (penso che lo avete letto in Lovin Xmas, la raccolta di racconti natalizia pubblicata insieme a Catherine BC) quando ci riuniamo sembra un centro di igiene mentale. Se viene la voglia a una si scatenano tutte quante per non parlare delle crisi ormonali; le ragazze passano dal piangerti su un braccio ad urlarti contro prendendoti a parolacce. Diciamo che fra me, Jason, Ryan e Ian, non sappiamo più a chi dare i resti. Meno male che Lucinda e George e Dante con Sally ci aiutano a tenerle buone. Quando tutti questi Crow-Pedrini saranno poi sfornati ci ricovereranno direttamente.
Ahia, ahia, ahiaaa (Paige mi sta picchiando ripetutamente con il telecomando della televisione. Che donna violenta.)

emma 1
Mentre Emma ti scriveva, hai seguito alla lettera la sua penna, oppure sei stato prepotente e hai fatto di testa tua?
Questa domanda è inutile tanto sapete perfettamente quale sia la risposta. Emma mi ha sempre detto di essere il più indisciplinato fra i suoi personaggi e vado fiero di questa cosa. Nessuno può contenermi, ormai è chiaro a tutti.

Vuoi sposarmi?
Ops. Mi avvalgo della facoltà di non rispondere prima di perdere i gioielli di famiglia a causa di Paige.

Sai se Emma ha altri progetti nel prossimo futuro?
Lei ha detto che con Smash si chiude la serie ma trovo davvero una cattiveria chiudere proprio ora che ci sono dei dolci frugoletti in arrivo. Chi non è curioso di conoscere queste meraviglie? Sono certo che Emma cambierà idea. Ci parlo io
ahahahahaahah (era la risata di Emma)
Mai dire mai.

Vuoi dire altro?
Ci sarebbe così tanto da dire, ma non potete capire cosa significa scrivere con due donne che ti guardano in cagnesco brandendo attrezzi di vario genere sopra la tua testa per picchiarti al primo passo falso. Posso dirvi che dovete assolutamente leggere Smash perché è pieno di emozioni coinvolgenti e se non lo avete fatto poi correte a leggervi tutto il resto della serie. Dovete assolutamente entrare a far parte di questa strampalata famiglia. Ve ne innamorerete.

Hai il fuoco nelle vene, Aidan… Povera Paige, avrà avuto bisogno dello zabaione… Come ha fatto Emma a tenere a bada il tuo estro? Mi correggo, non l’ha tenuto affatto a bada, sei stato prorompente! Quanto è importante l’erotismo in una relazione? Anzi, nella tua relazione con Paige?
Nessuno si è accorto che Paige è più infuocata di me? Ok, io ho corso il rischio delle palle blu numerose volte ma ricordate bene chi mi è saltata addosso per fare la prima volta l’amore e soprattutto come era vestita. La nostra relazione è stata un crescendo ma c’è stata fin da subito una forte chimica che ci ha unito. Ho sentito una forza che mi attraeva verso di lei anche se non ci avevo scambiato che poche parole poi il fuoco è divampato. Si Emma è diventata pazza a un certo punto poi ci ha lasciato liberi di accoppiarci come meglio credevamo tanto, lo ha ammesso lei per prima, era inutile perché saremmo comunque scoppiati. Quindi non ci siamo per niente trattenuti ma credo proprio che ai lettori non sia dispiaciuto per niente. Come si fa a resistere a un pezzo d’uomo come me? Ahia (Ok, mi è scoppiato il mal di testa quindi la smetto altrimenti queste due mi fanno secco. )

Alla prossima e non perdetevi tutta la Smartness Series!

emma 2

Grazie mille ad Aidan, Paige ed Emma. In attesa dei tuoi prossimi libri.

Ps. Menzione d’onore alla chiave inglese protagonista indiscussa dei primi due capitoli della serie. 😀