Il mio manifesto gentilmente redatto da… Avvochetto

Questoqquà è er manifesto de la morte mja.

So’ morto stammatina alle trè de matina, come ‘n povero diavolo.
Me stavo a ffà li cazza mia, quanno a l’improviso du fiji de mignotta se so messi a litigà pe na moto.
Stevano a dì che quela rigazina su’ la moto c’aveva du paro de scarpe che nun c’azzeccaveno un tubo co la tuta de la palestra, ar che io me so fatto sotto e glie dico dico dico, che dico, glie dico:
“Ao, ma che davero davè? State a parlà de alessalitalia”?
No perchè dovete da sapè che sta rigazzina se chiama Alessalitalia e sarebbi io medesima in persona defunta presentemente, alora visto che se stavano a stigmatizzà li cojoni pe mme me so’ sentita ‘n dovere de annalle a pijà e appennelli pe le palle ar soffitto de casa mia ndo ce sta per l’apunto ‘n ventilatore co le pale, e allora glio detto a fiji de mignotta venite quà che me girano le pale e ve faccio vedè di che pasta è fatta Alessalitalia.
Nun l’avessi mai fato!
Uno dei due nun s’è sfilato da dentro ar giacchetto ‘n fuciletto canna corta? M’ha fatto sartà le cervela.
Nun potete sapà che casino mezzo a la via, perché la sottoscritta defunta de cervelo ce n’hà da venne, solo che glie piaceva quanno ancora teneva a patata verticale de fà vede all’artri che de cervelo nun è che ce ne stesse tanto, ma solo pecché ha mparato na cosa da sta vita, che si sai fà na cosa è mejo che non t’a metti a falla, è mejo se ti annasonni…
…perché così chi te trova sai chi è?
E’ chi ha scavato a fondo, chi non si è arreso all’apparenza, è chi ha scorto un barlume nello scintillio dei tuoi occhi anche al buio, e quando ti fai trovare da chi cerca così, che emozione, che emozione.
Lascio tutti i miei averi, terreni e non, ad avvocatolo.
In fede
Alessalitay
      ************
*****************
      ************
Allora… diciamo che dopo avere letto le ultime fatiche narrative di Avvocatolo (scusate se aprendo il link vi è apparso quello che è apparso…!), e il suo stesso necrologio sapientemente redatto, ho deciso di… portarmi avanti col lavoro, visto che, come dice Abeluccio, “siamo tutti al freddo“.
Gli ho commissionato anche il mio di necrologio e lui sapientemente ha accontentato la richiesta. Alla fine ci ha schiaffato anche un mio piccolo testamento olografo, evitando di inserire nel suo, i lasciti che avrebbe fatto a me, come più volte suggeritogli. Ovvio che legge e ricorda ciò che gli pare giusto leggere e ricordare!
Ps. Volevo avvertire una Miss che si Stressa spesso e che, nonostante sia dicembre mi par di aver capito che ancora sta a fare i tuffi nel mare blu, che i lasciti per me saranno quelli subito dopo il diadema che ha promesso a te. ca va sans dir!
Nella letterina a Babbo Natale ho scritto che vorrei tanto un cactus e un banano (quest’ultimo in sostituzione al baobab che a quanto pare è sacro e non potrò mai avere, a meno che io non riesca davvero ad andare in Africa ad abbracciare un baobab col vento caldo tra i capelli!), che Max de la Pein ha promesso che mi trapianterà sul mio terrazzo.
     ************
*****************
      ************
Qui sarebbe dovuto finire questo post, che era quello programmato per quel lunedì che poi non è uscito ed al suo posto ho scritto “ciao…”.
Beh meglio così, perchè ho potuto aggiungere che…
DONNE, è arrivato l’arrotino…
ups, no, scusate…
UMANITà, è arrivato ABELINO!
Non farò recenzioni de “L’ultimo Abele”, che ne ho già scritto qua e la mentre lo leggevo, e di opinioni su questa storia ce ne sono a bizzeffe!
Volevo solo ringraziare Avvochetto di avermelo “regalato” due volte, perchè volevo leggerlo subito, visto che essendo telematicamente antica, non avrei potuto comprarlo appena uscito.
Quindi tu sei il mio primo acquisto on line. Ed ora che mi si è aperto sto mondo, non mi fermo più. La responsabilità è tua! sappiscilo!
Voglio solo dire che dentro questo libro c’è Massimo, Abele e Alessialia, perchè dentro questo libro c’è l’Autore, il Protegonista, e il Lettore.
Avvo è stato bravo a creare delle interconnessioni ed empatie tra le tre parti fondamentali di una storia… é scritto in modo dinamico e mai ripetitivo, con uno stile che non assomiglia a nessun altro. é pragmatico e paradigmatico, perchè ognuno ci si può ritrovare dentro… Lo scrittore, Max, ci prende per mano e ci accompagna lungo la scoperta e la crescita dei suoi personaggi, i suoi enigmi, trabocchetti, vita “vera”…
Ho sorriso, riso, imparato la morale reale che sta dentro a tutto il racconto e mi sono commossa.
Per la storia delle foto sul cd, e per tutto l’ultimo capitolo ho pianto come una bambina!
Insomma Abele è “venti + venti = bufera”.
Ora un piccolo suggerimento…
Visto che ho comprato il cartaceo quando ancora non c’erano le copertine vere… sarebbe mooooolto carino se avvo, stampasse, o fotocopiasse a colori la nuova copertina, e dentro ci scrivesse a suo pugno con la manina santa, una bella dedicuccia per me e me la spedisse per posta… chissà se coglie il velato suggerimento e di sua spontanea volontà mi fa questo regalo! ahah!
Ultimissima cosa…
DRIN, DRIN… rispondi…
“In bocca al lupo per la tua prima uscita dall’FBI, per la presentazione del romanzo. Purtroppo sono lontana, ma fai finta che sia li con voi a fare da cheerleader, senza le fisic du role!
Un abbracciotto pure a Ceci, Marghe e Dorina… (non so chi altro verrà!)”
Annunci

274 pensieri su “Il mio manifesto gentilmente redatto da… Avvochetto

  1. Allora allora allora, in ordine:
    1) non ho regalato nessun diadema a Miss 3sso e non è mia intenzione regalarle un bel niente, visto che mi ha abbandonato nel momento del bagno ehm del bisogno;
    2) grazie per la recensione!;
    3) se mi mandi il tuo indirizzo ti speTisco il libro intiero, però senza dedica! Lo pijo da Amazzzzzzon e te lo fo recapitare, mi pare il minimo!
    4) che devi fare col banano? ._D

    Bacissimiiiiiiiiiiii

    Mi piace

    • in ordine…
      3sso haha caruccio scritto accussì! infatti non glielo hai regalato, so che glielo hai promesso, quindi quello viene prima dei tuoi lasciti, ovvio! eh e mo al bagno che doveva fare scusa, reggerti la manina? ma pora stella!
      poi… quale recensione?
      poi… in realtà l’indirizzo sta sul pacco di amazon che me so scordata di cancellarlo, ma ora te lo mando eh… ora te lo mando eh… ma non me mandà il libro intero, che a forza di regalarlo tutto il mondo leggerà il tuo libbro aggratisse. io no che l’ho pure comprato! tiè!
      stai al lavoro?
      senti bello… il banano l’hai proposto te, che baobab nun ze po!

      Liked by 1 persona

  2. Ahahah a proposito di morte mi è tornata in mente una cosa dell’anno scorso che scrissi in un altro social. Se la ritrovo la ripropongo qui perché a quanto pare stiamo tutti un pochino mortarelli!
    Ps sto libro mi incuriosisce e forse per avvocatolo farò eccezione e comprerollo! 😀

    Liked by 1 persona

  3. Ahahagaha ale sei mitica!! Non avevo visto questo post!
    Io rinuncio al diadema che avvo (non) mi ha promesso e ti invio qualche ulivo del salento come surrogato del baobab che quell’infingardo non ti manda. Tanti baci e vai con i pon pon stasera!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...